giovedì, marzo 01, 2007

hei

a volte mi meraviglio di come non l'abbia saputo dire prima, di Fabrizio De Andrè
non mi interessa nulla, può darsi che abbia scritto qualcosa di buono ma sicuramente
non erano canzoni, cosi poco a poco ripesco dalla memoria le cose che non condivido
un infinità di obblighi intellettuali, e mi accorgo con quanto piacere esprimo
il mio dissenso o la mia indifferenza è il mio modo di recuperare il territorio,
quella porzione minimissima di realtà che la mia coscienza riesce a modificare.

8 commenti:

GdS ha detto...

socio (onorario) questo post è splendido. hai tutta la mia solidarietà. senza ironia.

egine>gds ha detto...

grazie giorgio ci speravo

Marcoz ha detto...

Non sono contrario alla prostituzione, anche organizzata (senza sfruttamento s'intende). Però, per usufruire del servizio, dovrei avere la certezza della libera scelta di chi offre il servizio.
Praticamente è impossibile.

egine>marcoz ha detto...

troppi se e troppi ma, i bordelli
sono quel che sono, un misto di
libertinaggine con poca libertà

davide ha detto...

dicesti di aver visitato antichi luoghi dismessi a tenerife, ricordo male? qualcosa t'è rimasto addosso?

egine>davide ha detto...

ho messo quell'etichetta ma il post
parlava d'altro, sapeva di bordello
ma era zuppa per re

GdS ha detto...

lo rileggo e riconfermo. che sontuosa libertà dichiari, che microscopica ed infinita apertura. gli anni mi fanno sempre meno paura. grazie.

egine>gds ha detto...

giorgio rossseggio come una
donzella !