domenica, aprile 29, 2007

"La tortura con la corda è quello che ci vuole in questi tempi confusi".


Con la massima stima per Milos Forman, il regista fra l'altro di
Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975)
Amadeus (1984)
Hair (1979)
Larry Flynt - Oltre lo scandalo (1996)
, L'ultimo inquisitore non sarà fra quelli
che ricorderò, di quel tempi terribili, ci bastava un quarto d'ora, invece proprio
l'abbondanza del tempo storico addrittura due secoli buttati sulle nostre spalle,
in modo disordinato, incerti fra la pestilenza dell'inquisizione ed i tre moschettieri
con la presenza ridotta a puro civismo di un grande come Goya, un affresco mancato
per abbondanza, anche Bardem abbonda, io poi vi ho ravvisato una somiglianza fisica non voluta con Carmelo Bene il che ha aumentato i miei dubbi sulla sua interpretazione, ripeto bastava un quarto d'ora, quello della corda.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

m'incuriosiva
ricordo però che ho scelto un altro film perchè mi è parso di capire che qui Goya è di sfondo, un trafiletto, diciamo.
Meno male.

Ciro

egine>ciro ha detto...

si giusto un trafiletto, ma poi
non si capisce, perchè parte bene
con corda e preti da paura, poi
arriva di colpo l'elettrico buonaparte e tutto diventa un polpettone,