sabato, febbraio 09, 2008

Anita e i francobolli

"Tempo fa, invitato a dire la mia in un dibattito su social media, varie ed eventuali, ho sentito me stesso affermare provocatoriamente che comunicare con tanti era e resta soprattutto una questione di volontà più che di mezzi, che ora forse è più facile di un tempo, ma che prima di Internet per comunicare con tante persone, volendolo, era sufficiente comprare tanti francobolli.
Non ero molto convinto di quanto stessi dicendo, ma quello dei francobolli era un paradosso che mi piaceva. Si parlava moltissimo di Facebook in quel contesto, ma io un account su Facebook ancora non ce l'avevo.
[...]"
Continuate a leggere il
post di Zoro, chissà se avete pensato le stesse cose a proposito di questo o quel
social network, io l'ho fatto, ma l'idea di far arrivare tante cartoline a mia
figlia non l'ho avuta, io ve l'ho detto Zoro è uno bravo.

38 commenti:

Davide ha detto...

Tu eres Hottie, egio.

Ugolino Stramini ha detto...

Adeso mi volete spiegare che è sto Feisbuc? Possibile che qui basta distrarsi un attimo per diventare subito obsoleti???

Davide ha detto...

Niente Ugolino, tranquillo. Giochiamo a fare un'avanguardia web 2.0, poi ci perdiamo nella poesia di una cartolina.

egine>davide ha detto...

sapevo di trovare i fini intenditori
in questo post, e difatti prontamente
davide e poi ugolino anche se quest'ultimo finge di non sapere!

gians ha detto...

bene, io sto al gioco! ma non ci ho capito una ceppa.

egine>ugolino ha detto...

ugolino carissimo qui si rivaluta
l'uso del servizio postale, la
matita bicolore rossa e blù, e possibilmente si vorrebbe anche
inchiappettare la maestrina della
penna rossa, a bientot!

egine>gians ha detto...

gians leggi il post di zoro e capirai
di cosa stiamo parlando, ripassa
quando hai letto:)

gians ha detto...

:)) l'avevo letto e anche se strano capito, io gioco con la maestrina.

GdS ha detto...

maestrina a parte, volevo rammentare che esiste persino un arte postale. nel senso di cartoline e poesia di cartoline. tempo fa mi ci cimentavo, se ne trovo qualcuna la posto (ormai si posta, non si imposta - o imbuca)

egine>gians ha detto...

eh ti pareva!!

egine>gds ha detto...

si sarei curioso di vederne una,
ma puoi sempre impostarmela:)

raccoon ha detto...

viva le cartoline e in attesa di GdS ci consoliamo con le vecchie Postkarten del mio ex amico Edoardo Sanguineti, memorabile quella con il povero Luciano Berio della felicità che sarebbe stare a mabgiar ostriche nudi nel sole ubriachi di Saint-Emilion. Però i social network da IRC in poi mi son sempre piaciuti anche se con chi vi conoscevo fuori dal particolare contesto non mi incontavo quasi mai. Seconlife & facebook, anche se non so il perchè, invece mi fan cagare (le video chat come Paltalk però continuano a piacermi anche se le frequento raramente)

Davide ha detto...

Con il GDS (aspetto anch'io le gdscards) e il Coon delle 3.16, il tuo post di rientro prende il volo, Egine. Vedi che già svelenisci?!

Continua il volo con un pezzo da novanta, suscitatomi dal Coon:

Questo è il gatto con gli stivali,
questa è la pace di Barcellona fra Carlo V e Clemente VII,
è la locomotiva,
è il pesco fiorito,
è il cavalluccio marino:
ma se volti pagina, Alessandro,
ci vedi il denaro:
questi sono i satelliti di Giove,
questa è l’autostrada del Sole,
è la lavagna quadrettata, è il primo volume dei Poetae Latini Aevi Carolini,
sono le scarpe, sono le bugie,
è la scuola di Atene, è il burro,
è una cartolina che mi è arrivata oggi dalla Finlandia,
è il muscolo massetere,
è il parto:
ma se volti il foglio, Alessandro,
ci vedi il denaro:
e questo è il denaro, e questi sono i generali con le loro mitragliatrici,
e sono i cimiteri con le loro tombe,
e sono le casse di risparmio con le loro cassette di sicurezza,
e sono i libri di storia con le loro storie:
ma se volti il foglio, Alessandro,
non ci vedi niente.

rip ha detto...

Io non ho mai riflettuto sul social network. E' interessante però vedere che potrei avere un grado di separazione 3 da Bin Laden.

cuncetta ha detto...

Io c'ho capito poco e niente, per� bentornato caro.

emma ha detto...

il coon mi ha ricordato luciano berio e la cosa davvero mi ha davvero fatto strano, non mi sarei mai sognata di leggere di lui proprio su un mezzo come questo, invece su una lettera o una cartolina sì
egine, io ho quasi smesso di scrivere con la penna e lo trovo triste
tuttavia vuoi mettere la differenza?
(a proposito la difficoltà di entrare su questo blog continua: ho scelto di accettare di poter essere sotto phishing attack! spero di non essere la maestrina in questione !!)

gians ha detto...

se penso a quante cartoline ho timbrato mi vengono i tic; chiaramente mi riferisco al mio periodo da trimestrale alle poste. :)

egine>coon ha detto...

coon 1 ex amico per via che vuole fare la rivoluziuone:)
coon 2 luciano berio ai tempi della
scala lo mettevano nel bel mezzo cosi
non potevi abbondonare la sala, mi hai fatto venire una voglia di saint emilion!
coon 3 ho molto frequentato con profitto erotico IRC, condivido il
disgusto per facebook e second life
coon 4 mi piacerebbe questa storia
del paltalk adesso mi informo

egine>davide ha detto...

davide grazie, ma la filastrocca
bella cosa significa??

egine>rip ha detto...

e da dove lo rilevi questo grado di separazione? e poi non credo che tu non abbia un opinione su facebook
e consimili

egine>cuncetta ha detto...

cuncetta, non è molto importante,
come sempre del resto, capire esattamente, cosa sta succedendo
nei commenti, pero se ti mando una cartolina sono sicuro che saresti
felice:)

egine>emma ha detto...

emma carissima ti rassicuro non sei
sotto attacco e non sei la maestrina,
detto questo luciano berio mi è
simpatico solo se ubriaco di saint
emilion come riferisce il coon, per
la penna sono costretto a dirti
che non rimpiango nulla, forse un
po l'accendino bic visto che ho smesso di fumare, dietro le spalle
ci lasciamo solo una vita più breve
e faticosa, n'to culo alla penna
evviva la penicillina!

egine>gians ha detto...

azz gians tu fai il trimestrale alle poste e ce lo dici cosi come se niente fosse, racconta tutto
anche le cose più sordide anzi sopratutto quelle!!

gians ha detto...

gia... da trimestrale alle poste,
... contavo i denti ai francobolli
dicevo "grazie a Dio" "buon Natale "
mi sentivo normale
eppure i miei trent'anni
erano pochi più dei loro
ma non importa adesso torno al lavoro. Fine prima puntata. :)

egine>gians ha detto...

aspetto la seconda, qualche particolare degno di un plastico???:)

gians ha detto...

E io ho la faccia usata dal buonsenso
ripeto "Non vogliamoci del male "
e non mi sento normale
e mi sorprendo ancora
a misurarmi su di loro
e adesso è tardi, adesso torno al lavoro.

Caro egine, il vespone in quel periodo con i suoi plastici ci avrebbe sguazzato.

egine>gians ha detto...

si gians anche se è banale chidere spiegazioni, ma loro chi sono??
creature immaginarie di una posta
metaforica, domani leggo la tua risposta, notte

NicPic ha detto...

Belle le cartoline! Devo avere ancora una scatola da qualche parte con le cartoline che si riceveva dagli amici ogni estate, quando la compagnia si frantumava in cento rivoli, per poi ritroversi a settembre a raccontare le avventure di ognuno. Buona settimana egine, hai sciato bene?

Anonimo ha detto...

Tutto ciò premesso, attendo una cartolina con la sciarpa al vento e lo chalet di legno sullo sfondo perchè anche se voi vi sentite assolti siete per sempre coinvolti.

rip ha detto...

Non lo rilevo, immagino. Non è difficile che conosca un blogger che conosce un blogger che conosce un blogger che posta i videomessaggi di Bin Laden.

Tess ha detto...

Io sono una di quelle che ancora utilizza il servizio postale e i francobolli. Mando cartoline, auguri a parenti e amici.
Ed amo riceverle, nonostante internet, sms, mms

egine>nicpic ha detto...

nic, non ho sciato, perchè mia figlia
è stata male virus intestinale, non
mangiava e per di più vomitava, quindi proprio non ne avevo nessuna voglia, si è rimessa gli ultimi due giorni, per cui l'ho portata a lezione, sarà per la prossima volta,
ci sono cartoline che mi hanno fatto
battere il cuore:)

egine>rip ha detto...

ecchecazzo rip sei "cervellottico"
un accusa che viene spesso rivolta ai bloggers, non direttamente ma da un blogger a un altro blogger a un altro blogger...

egine>tess ha detto...

tess te l'ho mai detto che sei una roccia con le tette?

gians ha detto...

caro egine, io mi riferisco a tutti quelli che sotto l'ombrello di un impiego statale non si sono mai accorti dei disagi altrui.

ps ho fatto il sordido trimestrale circa 15 anni fa. :)

egine>gians ha detto...

azz gians impossibile anche se 15 anni fa qualcosa di divertente sarà pur rimasto!!

Tess ha detto...

egi :-D
grassie

egine>tess ha detto...

prego, smack