giovedì, maggio 14, 2009

umberto, perchè

Qualcuno potrebbe spiegare come una organizzazione di eccellenza come lo IEO (istituto europeo di oncologia) abbia potuto
realizzare uno spot grottesco orribile e fuori dal tempo, con quella girandola di volti fintamente allegri e quella musica,
colonna sonora di un modesto supermercato usando fra l'altro la faccia innocente del Prof. Umberto Veronesi,
diamo il nostro 5 per mille per questa organizzazione, io lo do volentieri, ma cercate di comunicare la profondità del
Vostro lavoro, quell'alternarsi di speranze e di destini segnati a cui con il vostro lavoro cercate di dare una risposta.

8 commenti:

Tess ha detto...

già...

emma ha detto...

carissimo egio, debbo dirti cosa penso sull'argomento poiche` lo ritengo importante.
non do 5 per mille alla ricerca per tanti motivi, provo ad elencarteli:
- la ricerca dovrebbe essere sostenuta gia` coi soldi che diamo con le tasse, ma i governi riducono sempre i danari ad essa destinati e i ricercatori diventano quasi come i preti, chiedono con la mano tesa e dovrebbero pretendere
- la ricerca e` per lo piu` globalmente controllata dalle grandi case farmaceutiche, e non lo so indirettamente, lo vedo tutti i giorni, lo leggo nei rapporti, lo sento quasi sussurrare presso gli enti preposti al controllo, eccetera, pertanto gli enti in Italia e nel mondo lavorano a ricerche richieste, commissionate, instradate.
- i soldi ricevuti come finanziamento si buttano in cose che davvero nulla hanno a che vedere con la ricerca e pensa, proprio ieri ho scoperto che la Regione Lombardia ha sovvenzionato un trasporto di una pellicola (pellicola capisci, non un farmaco, un vaccino, una pellicola!!) col filmato di una sfilata della settimana milanese della moda! altro esempio i soldi ricevuti per la ricerca in un ospedale di Padova (ma anche altrove) vengono utilizzati per pagare gli alberghi a milano dei dottori che vengono a fare corsi di aggiornamento su farmaci mentre negli stessi ospedali alcuni macchinari di laboratorio sono fermi per mancanza di fondi sulla loro manutenzione.
la mia percentuale la do ad associazioni non cattoliche collegate alla ricostruzione di scuole, ospedali, pozzi, laddove non ci sono... ecco
ma e` una mia scelta, opinabile anche, ma preferisco il no profit.

rip ha detto...

Non mi sembra di vedere ciò che hai promesso da 1ps. Male, perdio.

davide ha detto...

ahah...(vado da 1ps)

gians ha detto...

Il messaggio è importante, ci vorrebbe un buon pubblicitario che ci lavori gratis.

egine ha detto...

>tess già


>emma condivido le tue perplessità ma qui io
parlavo dello Ieo dove di ricerca se ne fa tanta.

>Rip una dimenticanza presto rimerdierò


>daivde le tette possono aspettare o era il cielo?

>gians siamo nelle mani dei Letizia di turno

GdS ha detto...

L'ho visto (lo spot). Hai ragione (ma quando comincerò a dissentire e litigare un po' con te?) assolutamente inadeguato e, soprattutto, scadente.
Io l'ho dato a medici senza frontiere. Ma perché quella mattina c'era la loro lettera nella cassetta della posta.

egine>GdS ha detto...

purtroppo nel prossimo post penso ci troveremo
ancora daccordo:)