venerdì, dicembre 11, 2009

lettere al direttore


Il mio amico Albimar mi scrive:
"Vecchio citrullo incartapecorito, ti allego una foto che mi è capitata fra le mani:2 partigiane del 1945.
Non parliamo di look, sfiderei qualsiasi stilista superculo ad avvicinarsi a quella classe.
Le facce mostrano forza, coraggio e determinazione. Io personalmente le trovo anche molto
carine e sexy: sorge immediato
il confronto con le ragazze romane che sono andate alla festa di
Gheddafi a Roma per arraffare 50 euro (episodio scoraggiante sottovalutato dalla
stampa). Mi viene anche in mente le albe parietti ecc.
Cosa ne pensa il gruppo dei segaioli blogghisti?
Tuo per sempre albi."

Dite la vostra, anzi ditegliene quattro a questo pirla, anche se per me ha ragione su entrambe le cose, sono sia blogger.
che...

10 commenti:

gians ha detto...

Essere il primo a commentare oramai non mi mette più in soggezione. Detto questo sarei orgoglioso d'avere un amico tanto attento alla bellezza, capace addirittura di scovarla laddove non te l'aspetti. Egine, di un amico così, per carattere, ne parlerei con tutti ogni santo giorno. Ora il commento vero e proprio, che entra nel merito del post mi porta a dire che in genere, i segaioli prediligono spogliare con il pensiero le loro "vittime" quindi mode a parte, queste paiono perfette.

egine>gians ha detto...

Ne sono orgoglioso c'è tutta una storia che ci unisce,
io ero schiavo di una persona per bene, tuttavia schiavo, una specie di operaietto, fu lui a spingermi
verso un minimo di studio, e questa persona per benemi aiutò e pagò gli studi, l'Albimar tuttavia conservava una sua altezzosità, per esempio mangiava uva e prosciutto cotto svogliatamente mentre io languivo per la fame, ogni tanto mi gettava un chicco con indifferenza, pensando che io avessi la sua stessa inappetenza, l'idiota, ma comunque questa è un altra storia, venendo alla
bellezza, è ovvio che noi rifiutiamo il modello
barbie, spece se contrapposto alla bellezza
essenziale di quelle ragazze, ancora piene di coraggio e di pudore, io ho la fortuna di vivere
accanto a una di esse, perchè solo un coraggio
indomito poteva consentire un unione con me,
frivolo farfallone, comunque come ho detto
sotto, la bellezza è un mistero, notte

GdS ha detto...

La bellezza è un mistero. Sul segaiolo avrei dei seri dubbi (ma nulla in contrario, solo la connessione segaiolo-blogger non mi convince). Le ragazze sono di un'altra storia. Belle antiche ed irraggiunte. Gli amici sono amici. Io per esempio c'ho Pasquale. E mica tutti ce l'hanno Pasquale...

albimar ha detto...

ringrazia il cielo per i chicchi se no saresti diventato grasso e tua moglie non ti avrebbe cagato. La mia è stata un'opera di
preveggente misericordia.

davide ha detto...

cos'è il raduno dei tromboni o il club "dell'ai miei tempi"?
non c'è più il dannato futuro di una volta e tanto meno il passato...sono le condizioni al contorno dell'equazione di Schrödinger, ti spiega tutto rip..e resta tutto molto bello, l'uva la fame e il coraggio indomito che ci vive accanto..

egine ha detto...

GdS sulle seghe non metto becco, la connessione io un po la vedo si tratta di seghe mentali, comunque non mi riguarda io le seghe le faccio con la sinistra, la mano, concordo sulle ragazze e sull'amico non potrei
concordare di meno, mica tutti ce l'hanno un Albimar!!

egine>albimar ha detto...

Shut up idot!!!!

egine>davide ha detto...

Davide non mi scassare la minchia con Schrödinger,
io sto con Houellebecq che ce l'ha più lungo e più
duro, per dirlo allla Taillerand, una doppia tauta!!!

Ugolino Stramini ha detto...

...eeeeeh già!

egine>ugolino ha detto...

ehhhhh come!