giovedì, aprile 15, 2010

grand national


Guardian photographer Tom Jenkins travels to Aintree in Liverpool to capture the posh frocks, high heels and big hats on display at Ladies' Day




Qualche giorno fa ad Aintree, c'è stato il Grand National un a corsa a siepi interminabile, senza fiato, c'è del bello
in quella corsa.


Ps. qui

12 commenti:

Ugolino Stramini ha detto...

Ricordo male o era quall'evento al quale egli anni passati le signore non indossavano mutande?
Sai, certe cose mi colpiscono e le ricordo meglio di altre :-)

gians ha detto...

Ugolino, l'importante al grand national è indossare abbigliamenti vistosi, le mutande contano poco. :)

metropoleggendo ha detto...

io non vedo mutande

egine ha detto...

>Ugolino si è propro lo stesso, incredibile la tua memoria equina:::)))))

>gians giusta osservazione certo che le mutande hanno una loro bellezza



>metropoleggendo i tuoi commenti sono come una carezza, nel caso nel tempo e nelle circostanze favorevoli, io ti bacerei senza sosta!!!

Gians ha detto...

Se mi metti alla prova, ricordo che nel tuo post di qualche anno fa sul grand national, scrissi che le gare di cavalli, nascondono sfruttamenti di ogni sorta. ;)

Tess ha detto...

comunque le inglesi stanno ingrassando

rip ha detto...

io invece non vedo faccine (-:

egine ha detto...

>gians moralista???


>Tess ti amoooooooooooo::)))



>rip il solito calvinista

Gians ha detto...

No figurati, sono favorevole anche alla caccia alla volpe.

Ugolino Stramini ha detto...

EGINE, ma corri dietro a tutte le gonnelle?

egine ha detto...

>gians non ci sono più le volpi di una volta!!!



>Ugolino non si sono più le gonnelle di una volta!!!

Gians ha detto...

Si ci credo, ma dimmi dove sono finite?