venerdì, dicembre 10, 2010

liason

Un po di anni fa, alla Scala, mentre ascoltavo la sinfonia di Shostakovich, dedicata a Leningrado, vagavo distrattamente
con la testa sopra le teste di quelli seduti in platea, sicuramente alla ricerca di qualche bellezza disperata a cui infliggere
le mie banalità, intanto il maestro Mravinsky scuoteva l'orchestra con furia e quella musica gia cosi drammatica ne usciva
ancora più disperata, fu cosi che legai i tagli di Fontana a quella musica, quindi se vi domandate come mai Kate Moss
viene considerata l'icona della bellezza del nostro secolo, ascoltate Mika o Lady Gaga e giu ancora più in basso nella
scelleratezza del vizio, vi accorgerete di quanto siamo fortunati, e ne il papa ne maometto possono farci niente.

7 commenti:

Gians ha detto...

Ti riporto questo preso in prestito da Marcoz, solo per dire che non tutti in effetti sono poi così fortunati.

http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/2010/9-dicembre-2010/cuffia-islamica-nell-ora-musica--18139347948.shtml

egine ha detto...

Gians sono andato sul link ma la pagina non è disponibile, e fortuna o no? fammi sapere

Gians ha detto...

Si è fortuna, non ho dubbi su questo. Immagina un genitore che per tenere fede alla sua religione impedisce a suo figlio d'ascoltare musica. Capisci quindi che la bellezza del tuo post, a questo punto sarebbe disciolta nella stupidità degli estremismi.

egine ha detto...

ho trovato qualcosa, qualcuno paga sempre
cio non ha impedito mai di andare avanti di vedere
con occhi nuovi oppure cogliere con gli stessi
cose che non avevamo previsto almeno questo
è il sneso che ho carcato di dare al mio post.

NicPic ha detto...

Auguri, Egine

Gians ha detto...

Buone feste vecchio mio.

ilMaLe ha detto...

La musica che ascolto io mi fa solo capire quanto sono sfigato.