lunedì, ottobre 30, 2006

yadnom gninrom


"Azzurro, il pomeriggio è troppo azzurro e lungo
per me,
mi accorgo di non avere più risorse senza di te,
e allora
io quasi quasi prendo il treno
e vengo, vengo da te,
ma il treno dei desideri,
dei miei pensieri all'incontrario va."

2 commenti:

Anonimo ha detto...

prendi l'aereo che fai prima...
;)
s.b.

egine ha detto...

low cost naturalmente