martedì, luglio 24, 2007

il caldo che va e viene

oggi guardando il colore degli alpeggi, da verde scuro tipo galles, a verde brillante
e avendo nelle orecchie la fisarmonica di biagio antonacci "sognare" mi è sembrato
tutto sommato di poter far visita a quei mercanti walser che risalvano le valli nel medioevo venendo dal vallese e risalendo sino in germania per i loro
commerci perchè a quei tempi si potevano valicare i colli anche col bestiame il
clima era mite ed il Rosa non rappresentava un problema, a questo periodo durato
suppergiù sino a 350 anni fa segui poi un periodo di grande freddo con in ghiacci ad impedire qualsiasi valico, con conseguente isolamento delle comunità walser, ora
da quanto leggo su i giornali pare sia ricominciato il grande caldo, e non è escluso
che fra qualche anno si possa ricominciare a passare i colli con il bestiame e
raggiungere le allegre popolazion germaniche o svizzere a seconda del bivio scelto
in precedenza, sento dal fondo della sala come un mormorio di vaffa e di chissene,
certo chi è assediato dall'afa nelle grandi pianure, non può capire la portata
di un simile cambiamento ma venite a trovarmi qui a saint jean assisterete con me alla gioia dei walser che si esprime attraverso i tradizionali balli, vi
aspetto, e gia che sono di buon umore vorrei farvi notare che un paio di giorni
fa quella gran testa di cazzo di bob geldof, ha riconosciuto che i grandi concerti evento sono ormai un mezzo superato per raggiungere quegli scopi umanitari per
i quali vengono fatti, finalmente, specialmente se dette da uno che ci ha costruito la carriera
su queste buffonate ipocrite, ma wallander l'ispettore che no dorme mai aveva denunciato
questa ipocrisia ben prima qui statemi bene

17 commenti:

ugolino stramini ha detto...

Giusto, cazzo, giusto, per la miseria, ma è possibile, dico,io, porcaccia di una miseria ladra e infame, una roba così, da non credere, pensa te, mi fa una rabbia, 'stà gentaglia, in galera, altro che, poi mi vengono a dire..., è colpa di quello, è colpa di quell'altro, colpa di quell'altro un par de palle!

Si sta bene al fresco, eh?

Marcoz ha detto...

Cos'è, il muro del pianto, qui?

Ciao Egine!

egine ha detto...

è giusto sfogarsi, brutti ladri di merda, ma di quali ladri esattamente parli ? qui è veramente fresco tanto che mi sono
beccato un raffreddore:)

egine ha detto...

chi piange ???
ciao marcoz

Ugolino Stramini ha detto...

egine, semplicemente solidarizzavo col tuo sdegno.
Di zei beggado un ravvreddore?

ilMaLe ha detto...

Wallander scatenato contro il povero Geldof: già non vende mezzo CD (dei suoi). Basta sparare contro la croce rossa.

1ps ha detto...

Egio, io continuo bendata ad augurarmi che non capiti. Se mai, spero tu sia fortunato nel gemellaggio.
Un bacione vado al mare

Teresa ha detto...

Un saluto da Tess che sta ancora stramazzando dal caldo.Next week al mare pure io

GdS ha detto...

mi viene in mente il MIO Walser (Robert) le kellerine, le passeggiate... troppo evocativo.

ot: la mia direzione si è spostata da roma a milano. ci son stato questa settimana dopo secoli. mi sa che in autunno ci vediamo (prepara il caffé (e altro) in quel di Brera o altrove)

Cuncetta ha detto...

La fisarmonica di Sognami è invasiva.
Il caldo pure.
Ma tu non ti curar di noi, di Geldof ed altre minuzie.
Goditi la vacanza e torna ca sta cummitiva allera aspetta a te!

Vasi azzeccusi.

vulvia ha detto...

Egi, aspetto il tuo sostegno per la mia candidatura. Insomma una marketta come sai fare tu (senza offesa) :D

rip ha detto...

Dura la vita, eh? (-;

Anonimo ha detto...

>ilmale per i suoi cd mi dispiace,
è per l'ipocrisia che ha profuso
nei concerti benefici, che mi fa incazzare

>1ps goditi le eolie che alla sera quando tutte le barche rientrano
l'ultima è quella di ulisse diretta alle colonne d'ercole:)

>Tess buon mare e baci


>gds il caffe è pronto dimmi quando arrivi

>vulvia arrivo !


>rip quando vai in vacanza amico caro, nel vero senso della parola

ciro ha detto...

che bella descrizione cumpagno mio, sia del paesaggio che del testone di cazzo di bob

poldone ha detto...

afosa e sudaticcia invidia mi pervade.

dovrei avvicinarmi alla montagna. non la conosco. il fatto e' che quando arriva l'estate, le vacanze, il bello, io (s)corro al mare come acqua di fiume.

provero' a fare il salmone prima o poi.

egine ha detto...

>ciro ciao amico caro, che ti devo dire c'è anche dell'ironia qua e la
ma devo averla nascosta troppo bene::))

>poldone tieni sempre conto che inevitabili differenze anagrafiche
ci dividono, se devo essere sincero
io sino a 5 anni fa, sgusciavo al mare fosse greco eolico o altro, col cazzo che pensavo alla montagna
poi è arrivato il golf e allora
al fresco si gioca meglio, ciao

la parda Flora ha detto...

beh, sì, ovvio che col concerto per il risparmio energetico per salvare la Terra ci si sarebbero potute illuminare tutte le piazze d'Italia per un millennio, altro che **** il detersivo che sino a 20 gradi centigradi - di meno no, checché ne dica la pubblicità - forse puolisce qualcosa...ma come sei antico, amico mio...
;-)
come dire: è la dura legge del business (letto proprio come si scrive: business, che così sembra di più una parolaccia, neh?)
>;))
Ave!