venerdì, giugno 12, 2009

manele rumena!!

Poco fa sono uscito per andare all'esselunga per comprare degli amaretti di Saronno, si sarà messo il fazzoletto verde
al collo penserete voi, e invece appena voltato l'angolo il sole ancora alto e caldo mi ha ricordato quanto è lungo il
giorno, e così sorridendo felicemente sono stato sorpassato da una musica orientale, una radiolina a tutto volume
nelle mani di un ragazzino, all'incontrario incrociavo dei sudamericani, ma io seguivo la musica e alla fine ho gridato
musica musica, il ragazzino si è voltato- manele rumena!! e li mi sono ricordato che le cose sono più complicate.

17 commenti:

emma ha detto...

lo è. davvero tanto.
ma quando proprio ce ne accorgiamo inizia ad esserlo di meno, sai?

Tess ha detto...

l'ho sempre detto che andare all' esselunga a fare la spesa può riservare delle sorprese

davide ha detto...

va bene, ora mi mangio uno yomo alle fragole che tu si 'na cosa granda..

http://www.youtube.com/watch?v=XbJC7CIy9cM

egine ha detto...

>emma per ciò ho scritto che non bisogna dimenticare


>di tutti i generi, alludi forse all'acchiappo dei single:)


>davide ecco proprio di questa musica, pensa te
se ti accompagna per viale piave, mancavano solo
le oche di Kusturica, ma vallo a spiegare ai fratelli
padani

medita partenze ha detto...

qualche anno fa c'era stata un'iniezione di violinisti rumeni e tzigani che facevano la loro musica sui bus e sulla metro: era molto bello e talvolta la gente ballava quasi. Ora si sono messi a fare le canzonette romane e italiane e le fanno malissimo e la gente è (un'alyra volta di più) insofferente.

egine>meditapartenze ha detto...

chissà perchè vogliono cantare o sole mio, che la loro
musica è cosi allegra,

gians ha detto...

La musica come lo sport uniscono da sempre, si aspetta con ansia che le persone si riconoscano per quello che sono, e non per per la loro provenienza.

egine>gians ha detto...

" non ci resta che ascoltare, l'eco che hanno
messo nel finaale"

Andrea ha detto...

http://www.manele4all.com/category/Manele/1.html

...e poi non dire che non penso a te!

egine>andrea ha detto...

ciao andrea prima o poi ci vediamo, Manele l'ho trovato appena tornato a casa ma grazie lo stesso,
un abbraccio

rip ha detto...

Il giorno a volte è così lungo che arriva persino Godot (semi-cit.)

egine>rip ha detto...

oggi per esempio è stata una giornata lunghissima
io peraltro ho dormito

'o munaciello ha detto...

Adoro la musica slava. Che poi, slava fino a che punto. C'è un legame sotterraneo tra i musicanti senza patria di tutta Europa. Forse sono gli unici veri europei. Ricordo con gioia un concerto di Bregovic a cui sono stato con Marzia. Ci portammo il fiaschetto e un paio di canne già pronte nel mio astuccio degli occhiali. Abbiamo ballato come non facevo dai tempi degli acchiappi sintetici nelle discoteche. E molto meglio.

egine>ciro ha detto...

anche qui al concerto di Bregovic, tutta la gente
ballava Martina con le sue amiche io guardavo la
luna:)

GdS ha detto...

a Napolila musica slava non la amano molto, recentemente i busker rumeni vengono trattati con una certa indifferenza...

egine>GdS ha detto...

stai pensando al musicista rumeno morto nel farwest
napoletano, cazzo è proprio una vita grama convivere
con quella barbarie.

egine>GdS ha detto...

ho letto solo ora la tua nota su FB