martedì, ottobre 09, 2007

hei bimbi


Qui sopra il premio per aver partecipato all'ultimo gioco di Raccoon, il cavallo
a dondolo, finalmente! l'avevo molto desiderato da piccino, ma non avendo la
fortuna di una Jenna Bush, ho dovuto attendere la cortesia del Coon.

a proposito di Jenna Bush e della sua fortunata giovinezza, dice di non poter dormire
tranquillamente perchè nella camera dove dorme deve convivere con milioni di fantasmi, ma il motivo per cui la dovrebbe vedere uno veramente bravo, è che
dice di avere un papa severissimo, pensate che al campeggio, con il suo fidanzato, hanno dovuto dormire in tende separate, la stessa infame ingiustizia gli tocca anche
alla casa bianca, sopra Jenna in un momento di relax, si vede che papa si era
distratto un attimo.

E sempre in tema di ingiustizia, non posso dimenticare il torto che viene
inflitto al giovane prete che vorrebbe fidanzarsi, mi sento solidale con lui
e sopratutto con la sua fidanzata, che certo non si aspettava tanta severità
dai superiori di lui, chi mi conosce bene sa, che per me l'ingiustizia è parte
fondamentale e utile alla vita ed al progresso, ma queste tre che ho citato
sono veramente insopportabile, le riassumo per vostra comodità
1- il cavallo a dondolo ricevuto a 70 anni
2- la severissima educazione sentimentale di Jenna Bush
3- "questo fidanzamento non s'ha da fare" pronunciato dal solito don.

56 commenti:

egine>davide ha detto...

ora tutto a posto, cose tecniche di cui non so nulla:)

coon ha detto...

tu hai avuto il cavallo a dondolo a 70 e che dire di uno privato di islay malt & sour mash a 60?
buona giornata

egine>coon ha detto...

beh questa è un altra ingiustizia
colossale, dovresti mandarmi le
specifiche che la vorrei provare almeno una volta!

rip ha detto...

Il Coon è meglio di Babbo Natale (-:
Ma perchè il prete non si fidanza con Jenna Bush? Risolverebbero tutti i problemi, esorcismi inclusi.

egine>rip ha detto...

l'idea è grandiosa inoltre in america
i preti si sposano, il problema è
che il nostro pretino, rifiuta decisamente di sposare una ragazza
cosi morigerata

Cri ha detto...

Anch'io ho il cavallo a dondolo.....l'unico che non ce l'ha è rip

;)

egine>cri ha detto...

gnè gnè ma rip l'aveva detto che era troppo pigro per fare il gioco della
cavalla, e cosi s'impara!! io e te
giochiamo e lui niente tze

cun ha detto...

mi inserisco per commento di cri:

ma jenna gioca a tennis, parla tedesco e soprattutto è dotata di attributi maschili?

egine>coon ha detto...

sai cun non ne ho idea, gli attributi
maschili? io non ho sentito in giro
nulla di simile, forse mi vuoi dire un altra cosa e io non l'ho capita?:)

rip ha detto...

Mi state sbertucciando perchè non ho il cavallo a dondolo, ma io sono morigerato e mi accontento di una scopa :-P

Teresa ha detto...

vabbè anch'io questa volta assaltata da attacco di pigrizia acuta non ho partecipato al gioco del coon. A proposito di pigrizia,Rip mi fai salire sulla scopa con te ?

egine>rip ha detto...

hehehehehehehe, bravissimo rip
intanto hai gia trovato una
compagna guarda sotto:)

egine>teresa ha detto...

tess, promettimi che se rip
ti fa salire sulla scopa, ti
fai fotografare e la metti sul blog,
o sulla tshirt che userai per l'inaugurazione del bar, guarda
che gli inviti li devi fare tu,
o no ?

davide ha detto...

io trovo ingiusto e bellissimo il modo in cui usi le etichette...i tag. c'è da farne un pezzo su SognoGrandHotel!

egine>davide ha detto...

davide scrivi al coon e proponi
è in attesa di pezzi per la rivista e questa idea dei tag, in base alla
personalità e non al reale utilizzo,
mi sembra buonissima, non fare il
pigro come rip,(hehehehehehe) lo
sbertuccio per la sua pigrizia

specchio ha detto...

Tutti accomunati
a sdondolarci sul dondolo del Coon.
Un bel ritorno all'infanzia.....
questo Coon sa come farci felici!

egine>specchio ha detto...

giustissimo specchio, il Coon
sà!!

Teresa ha detto...

Egi, ma il prrrrr non eri tu ?
Chi meglio di te, poi ,comunque dobbiamo aspettare la coppietta sfollata che da tortoreto si è spostata a roma

egine>teresa ha detto...

il ritorno della coppia è la
condizione per poter inaugurare il bar, pensavo che trattandosi di una
serata hip hop e anche un po pop,
una bella ragazza è più adatta
del solito prrrr, ecco perchè lo
chiedo a te, è ok ?

Marcoz ha detto...

Egine, ti vedo bene sul cavallo a dondolo. Ma ci si può giocare a polo?

(se vuoi che io faccia salire i contatti con il sistema della "critica" appena scoperto, devi contribuire ad integrare la mia assicurazione sanitaria.)

cuncetta ha detto...

Io il cavallo a dondolo nuncellò mai avuto.
Quelli di legno intendo. (ops).
Comunque da piccola avevo un peluche di sanbernardo enorme che cavalcavo a mò di cavallo per tutta la casa per la gioia dei vicini del piano di sotto.
Vale lo stesso?

Spargo vasi azzeccusissimi.

ilMaLe ha detto...

Serve il metodo della nonna che mi dava "le botte". A Jenna servirebbe probrio una BOTTA. In testa o da dietro non so.

egine>marcoz ha detto...

me la cavo, ma ci vogliono molti cavalli e il coon me ne ha dato solo uno, per il counter, ho lasciato
un commento da scusiscende, portando una piccola critica, ma quella ragazza prende sempre male tutto,
ecchediamine

egine>cuncetta ha detto...

vale cuncetta, maronna sti vicini di casa sempe in mezz ai palle!

scusa il mio napoletano inventato

egine>ilmale ha detto...

io una botta da mettere su internet
per far felici i teocon, la darei
volentieri

Marcoz ha detto...

Egine, cosa hai fattooooo!?!
Sei andato là… ma nooo…

egine>marcoz ha detto...

ho fatto come quelli che vanno
a vedere la villetta di garlasco,
sono tornato sul luogo del delito,
e di fronte a Wenders e Lynch, non
ho potuto sorvolare, ma al di la di un banalissimo trash non siamo andati, notte marocz

Marcoz ha detto...

Ti basta fare un post sulla faccenda, se vuoi di più…

'notte

rip ha detto...

Teresa, quando vuoi. Poi vediamo chi ostenta cosa, giusto Egine? :-D

Cri ha detto...

A tutti i bimbi possessori di cavallo a dondolo cun compreso
Rip ha la sopa e voi no hahahaha


Egio, dimmi il colore preferito della principessa, immagino il rosa, ma potrei seriamente perdermi mesi tra le perline ;)

Cri ha detto...

Ps. Ottima l'idea del bar

Marcoz ha detto...

Egine, vuoi movimentare il tuo blog alla stracazzo?
Vieni da me e fatti notare dal personaggio che sto cercando di tenere lontano da altri lidi.
E vedrai che rumba!

Cri ha detto...

Io lo so che MarcoZ si diverte (l'ultimo lo perseguita proprio)

Marcoz ha detto...

Ehm, "alla stracazzo" si riferisce a "movimentare" e non a "blog".

la parda Flora ha detto...

Per il cavallo a dondolo, dato che era anche fra i miei sogni infantili infranti, ho dovuto aspettare di regalarlo a mia figlia, che ovviamente se n'è fregata, per poterlo finalmente usare io, è un po' come il pensatoio di Paperon de Paperoni...
in compenso avevo una casetta sull'albero...un po' sbilenca oggettivamente, perché abusiva (costruita senza l'aiuto di adulti) ma insomma, son soddisfazioni.
Circa Marcoz,
ieri mi sono, metaforicamente, morsicata la lingua per non postare una cosina che avevo scritto: ultimamente faccio così, scrivo e poi salvo... non si sa mai lo sfogo dovesse tornare utile in altro momento, visto che la razza prospera.
Cmq, che ca...spita sta succedendo: Marcoz, sei come mia sucera, che sostiene di avere in qualche tasca la calamita attira-svitati? Una volta in tram le si è persino presentato un arcangelo (anche se non ha specificato chi fosse: Michele, Raffaele, Uriele...etc, né che cavolo di missione stesse compiendo per conto di Dio, tipo i fratelli Blues).
Comunque, queste son le gioie di vivere a Milano, che come si vede, è davvero una metropoli internazionalissima!
LOL!
Buona giornata a tutti.
f.

egine>rip>teresa ha detto...

giustissimo rip, quando sei in alto
e sotto c'è il mare falle fare un bagno a teresa

egine>cri ha detto...

la scopa volante azzo, mica poco,
il colore preferito, hai indovinato maghetta, è il rosa in alternativa
il fucsia:)

egine>cri ha detto...

si tutti al bar del pdn, appena tornano ciro e bippi

egine>marcoz>cri ha detto...

sono venuto da te, devo dire che hai
tutte le fortune, ma questo giawba
non si chiamava giamba, prima?
comunque devono aver messo in piedi
una confraternita li al reparto
psichiatrico, e ogni mese estraggono
un blog, stavolta sei stato estratto tu:) essì l'emoticon ci vuole

>cri mi sembra troppo logorroico
e ripetitivo questo giawba, per il
resto è una perosona sensata hahahahahahahahahahahahahahaha

egine>F. ha detto...

bella la casetta sugli alberi, per
marcoz l'ho spiegato sopra, c'è
un estrazione li allo psichitrico,
e per ottobre è stato estratto marcoz!, ha tutte le fortune quello li:)

Marcoz ha detto...

Il Jamba, se lo conosci, lo eviti.
http://topgonzo.ilcannocchiale.it/post/1638675.html

Io ho fatto un'eccezione

egine>marcoz ha detto...

ho letto tutto, si in effetti è
molto diverso dal caso clinico precedente, qui siamo di fronte ad
una patologia in forma acuta, di
fronte alla quale persino la scienza
ha chinato la testa, ma noi no,
impavidi sfidiamo la sorte e sopratutto confidiamo che la vita
non è eterna, anche se sospetto
che il giamba riuscirebbe a postare
anche dall'aldilà

Marcoz ha detto...

Ci puoi… scommettere, Egi.

davide ha detto...

Marcoz,
ma dal post di topgonzo sembra più un caso da polizia postale che da clinica, com'è la storia?

egine>davide ha detto...

il fatto sorprenddente
è l'apertura di un centinaio di blog,
poi regolarmente cassati dalla
piattaforma, capisci che di fronte
a una tale dipendenza, si aprono
mille interpretazioni, proprio oggi
il corriere, parlava di gente
perseguitata da coloro che avevano
precedentemente abbandonato, vere e proprie persecuzioni, messe in atto
da mariti o fidanzati abbandonati,
allora, forse il giamba si sente
abbandonato dalla rete dai bloggers
che non capiscono la sua dialettica, la scienza tace, ma
il mormorio negli ambienti clinici, diventa sempre più forte, una
parola avanza sempre più spavalda
LOBOTOMIA !!!
forte,

la parda Flora ha detto...

Concordo con Davide: anche perché la truffa è un reato grave, a parte il fatto che la legge ha qualcosa da dire anche sulle scommesse clandestine, come mi pare siano "ufficialmente" quelle del blog segnalato. Che l'identità del gestore sia certa o meno,(cosa che dietro ordinanza di un giudice si può facilmente appurare) invece di far chiudere cento blog, cosa perfettamente inutile, si va semplicemente dai carabinieri e si segnala la cosa.
Il codice penale è stato scritto apposta.

la parda Flora ha detto...

"Un'ulteriore particolare ipotesi di truffa (frode informatica) è prevista all'art. 640-ter c.p.: chiunque, alterando in qualsiasi modo il funzionamento di un sistema informatico o telematico o intervenendo senza diritto con qualsiasi modalità su dati, informazioni o programmi contenuti in un sistema informatico o telematico o ad esso pertinenti, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da cinquantuno euro a milletrentadue euro.
La pena è della reclusione da uno a cinque anni e della multa da trecentonove euro a millecinquecentoquarantanove euro se il fatto è commesso a danno dello Stato o di un altro ente pubblico o col pretesto di far esonerare taluno dal servizio militare, ovvero se il fatto è commesso con abuso della qualità di operatore del sistema.
Il delitto è punibile a querela della persona offesa, salvo che ricorra taluna circostanza aggravante."
Come si dice: carta canta...

davide ha detto...

Già. Diciamo che sostenere un contraddittorio con una persona arrogante, offensiva e prepotente, per dire, è una cosa.
Altra cosa è cercare un dialogo con Al Capone per persuaderlo direttamente o indirettamente a non evadere le tasse.
Diciamo che nel primo caso sta allo spirito di sacrificio di colui che desidera accendere questo genere di dibattito (il pro lo concosce lui: mitigare il senso di persecuzione, sfogarsi in un dibattito...) nel secondo caso è invece più opportuno avvisare gli organi competenti. Insomma: può non essere un giuoco.

egine>lapardaflora ha detto...

non so non trovo nulla di affascinante nella vicenda legale,
la legge i carabinieri e via dicendo,
pensavo si discutesse di follia,
insomma perchè non chiediamo a
Shakespeare di riscrivere l'Amleto,
che chiama i gendarmi per fare arrestare lo zio, come vi sembra?

egine>davide>lapardaflora ha detto...

penso di avere gia risposto ad
entrambi, non mi occupo di reati!

la parda Flora ha detto...

Engine, mai pensato che le vicende legali siano affascinanti, anzi!non so cosa possa aver fatto nascere questa opinione.
Però esistono i reati, ed esiste un codice scritto apposta per cercare di proteggere le vittime e punire i colpevoli di tali reati. Ed esistono i casi nei quali non alle parole o agli insulti o all'ironia, ma alla legge ci si deve rivolgere, mi pare.
Ammetto che quando i reati interessano gli altri, possano essere noiosi e non toccarci, e infatti la truffa è fra i reati perseguibili solo su querela, ovvero esserne al corrente non ti obbliga, come in altri casi, ad informarne le autorità, però ciò non toglie che i truffatori non mi piacciono, e che trovi particolarmente sgradevole l'idea che la passino liscia e le loro vittime non abbiano giustizia. Poi io sarò sicuramente utopista.
La mia (dato che per la legge, come immagino ognuno sa, l'ignoranza è una colpa) era solo una considerazione relativa al fatto che invece, visti i presunti contenuti del blog, qualcuno di quelli che parrebbero truffati e neppure per cifre piccole dato che si parla di multipli di un minimo di 100 euro, (in effetti, però, non ho nessun motivo concreto per stabilire che anche il video di Youtube segnalato non sia un falso, e fra l'altro, il sito di denuncia non sono convinta non contravvenga le regole di comportamento di Blogger) invece di rivolgersi alla piattaforma e far chiudere inutilmente 100 volte il blog o sito, non ricordo, cosa che anche uno sprovveduto capisce essere perfettamente inutile, meglio avrebbe fatto a rivolgersi alle autorità competenti.
Tutto qui.
Dato che, se il tutto corrisponde a realtà, non più di troll si tratta, ma di delinquente comune, e quindi mi pare il discorso cambi parecchio.
Poi, pour parler, possiamo divertirci quanto vuoi a disquisire di psichiatria, psicopatologia, sociopatia e criminologia spicciola.
Insomma,il troll alla gogna, e il truffatore (se è davvero tale) agli inquirenti. Mi pare equo.
Ciao
f.

la parda Flora ha detto...

Quanto ad Amleto, a parte che vivere ai suoi tempi dubito sarebbe piaciuto neppure a te, quanto a scarsa tutela dei diritti civili che oggi diamo per scontati, ha un sospetto e raccoglie prove, fingendo la follia sia per fare questo sia per ritardare poi il momento della vendetta, dal momento che all'epoca i gendarmi erano ancora di là da venire e l'alta giustizia era prerogativa del re, che però gli aveva usurpato il trono, e quindi per Amleto esercitarla avrebbe significato un tradimento, anche se per punirne un altro. E infatti finisce tutto in tragedia...
Contrapporre un'opera letteraria, per quanto sublime, dedicata al tema della vendetta e non della follia, che è solo simulata, alla fondamentale conquista civile di un moderno sistema legislativo mi pare una considerazione, per uno che solo qualche giorno fa invocava lo tsunami in contrapposizione alla stagnazione della società civile, un po' bizzarra.
E adesso la pianto.
Ciao

egine>lapardaflora ha detto...

allora ricapitoliamo per cercare
di ritornare al punto di partenza,
DI CERTO in questa vicenda ci sono
solo gli interventi di Giamba prima
nel blog di Barbara e poi in quello
di Marcoz, e altri ne citerei in passato, DI INCERTO cioè quel confine
del sarà vero o no che ci viene esposto nel video su youtube:
1.io quel video non l'ho mai menzionato
2- Davide dice a Marcoz, se esistono eventuali truffe
3- io riferisco a davide e a te che la faccenda di cui mi occupo, riguarda la follia, e non il
contenuto del video, che non ho
mai menzionato, e del quale non
intendo occuparmi.
Ora mi sembra di aver chiarito la
mia posizione, sempre nel rispetto
delle tue convinzioni, che però
ripeto ancora una volta non riguardano la materia del contendere.

egine>lapardaflora ha detto...

si solo un ultima cosa vediamo
se in futuro il giamba sarà
un giullare innoquo, o un
più modesto Rosencrantz/Guildenstern
che si era inventato un modo per suonare i pifferi.

la parda Flora ha detto...

Guarda che io ho solo seguito le mollichine di link lasciate da Marcoz nel suo post, e in riferimento a quelle, che ho presunto non essere stata l'unica a seguire, ho interpretato l'intervento di Davide ed ho espresso la mia opinione. Poi credevo fosse normale che da un argomento il dialogo si potesse allargare ad altri affini, come mi pareva avesse fatto Davide, proprio seguendo le indicazioni ad altre fonti date da Marcoz. Non credevo che questo fosse un problema, dato l'andamento ondivago che spesso prendono i thread.In fin dei conti si era partiti da un cavallo a dondolo e dal celibato dei preti, se non ricordo male.
Ma ovviamente il padrone di casa sei tu: se lo scambio fra me e Davide, sull'ipotesi che di fronte a un sospetto di truffa (che per prima ho io ipotizzato potesse anche essere un falso) sia più indicato rivolgersi agli inquirenti, anziché ai gestori della piattaforma, e la mia conseguente spiegazione del perchè avevo ritenuto sensato affermarlo, ti è sembrato OT o noioso o ti ha in qualche modo offeso, mi spiace e me ne scuso, dato che era l'ultima delle mie intenzioni: ho frainteso credendo di partecipare a uno scambio che comprendesse anche una valutazione di quegli argomenti, visto che erano stati in qualche modo tirati in ballo.
Mi sono sbagliata: vedrò che non accada più.
Ah, sull'ultima cosa: non vedo perché l'una deva escludere l'altra, anzi, a proposito di follia.
Ciao
f.

egine>lapardaflora ha detto...

non esageriamo, nessuna offesa e di più io lascio che i commenti vadano
dove vogliono, l'unica cosa che ho
chiesto è di non essere coinvolto
nelle vicende giudiziarie, se tu e
davide volete proseguire anche sul mio blog dove siete più che graditi ospiti siete amici, fatelo all'infinito, io ospiterò ogni singolo intervento, facendo come un
vigile urbano che dirige il traffico,
ma non indirizzate a me i vostri interventi fate come facciamo tutti anche tu F, mettiamo il nome del nostro interlocutore; ciao