lunedì, novembre 26, 2007

glottoteta !!

Detta cosi mi sembrava un offesa a cui non sapevo come replicare, poi
è intervenuto in mio aiuto Maurizio Gerosa, un nerd tecnologico, un sesto
grado superiore del 2.0, che mi ha scritto una mail dicendo che è semplicemente
la descrizione di Terry Pratchett, questo uomo singolare,
ha scritto parecchi libri tutti di successo, ma cio per cui questo mio amico
mi ha scritto, è la seguente frase
"La vita e' come guardare un film. Solo che ti sembra di essere entrato sempre dieci minuti dopo l'inizio dello spettacolo e nessuno vuole raccontarti la trama, cosi' devi capirla da solo.
E non hai mai, davvero MAI, la possibilita' di restare per il secondo spettacolo."

ecco mi ha chiesto la vostra opinione, dato che come sapete questo è un blog
di servizio, per cui ditemi cosa ne pensate e se è il caso che il mio amico la
faccia incidere a fuoco sulla schiena, grazie della collaborazione.

40 commenti:

Davide ha detto...

Fermarsi ad aspettare l'inizio dello spettacolo successivo è la cosa più triste dell'universo.

Maurizio puoi, quando hai un attimo, spiegare a Egine l'uso dei tag? Ma anche no.

egine ha detto...

non può essere più triste della morte!!
davide, un po alla bella spumeggiona,
io ho capito cosa sono i tags, delle
parole chiave, che una volta immesse
nei vari motori portano al tuo
post e conseguentemente al tuo blog,
quindi sicuramente c'è qualcosa di più appropriato di bocca figa 30 euro, per giungere al mio post, ma tu vuoi mettere acchippare qualcuno che ci arriva tramite quella tag, invece non so cosa sono i feed gli rss e molte altre cose,
ma prima o poi sono sicuro che capirò tutto.

Davide ha detto...

Splendido...
Ad ogni post associ una o più connotazioni per meglio contraddistinguerlo dagli altri. Un colore, un simbolo, una forma. Diciamo un tag. In linea con il nuovo mantra ‘Search, don’t sort’. Cerchi il tag trovi tutto.
I tag nel blog vengono di norma utilizzati per effettuare ricerche ristrette al blog stesso. Per "pescare" e raggruppare post accomunati dallo stesso tag: Golf, figa, ecc... poi è vero che se cerco su gugol bocca figa 30 euro arrivo a te (bè insomma...al tuo blog) ma questo è un altro discorso, un altro scopo..ok basta che mi viene il mal di testa.

Poi la morte è sì triste ma anche ha la malinconica bellezza della vita, ché ne è un estremo. La morte ha un suo perché. Insomma. Val la pena di nascere se il costo è la morte...ora vado che mi chiama Ugo Foscolo.

ciruzzo tuo ha detto...

Sarebbe bello che ciascuno inventasse la sua trama, o magari la decostruisse.
Però devo dire che bocca figa 30€ mi pare troppo. Mica dobbiamo pagarle il silicone alla tipa?

rip ha detto...

Questa è una delle tantissime frasi che vorrei aver detto io. Comunque, la cosa peggiore è quella di perdersi quello che si sta guardando solo perchè ci si sta a preoccupare di quello che non si è visto.

egine>davide ha detto...

ciao davide divertiti e salutami ugo,
sei stato magnifico e ti ringrazio per l'aiuto, ma a me quel bocca figa 30 euro, mi ricorda quanto siamo fortunati

RACCOON ha detto...

la vita di qualcuno di noi (per esempio la mia) se ne strafotte di essersi persa anche mezzora di spettacolo visto che oramai l' arteriosclerosi mi ha fatto perdere troppi riferimenti ..

(OT Mrs Hope rispose bout Wallander

poi c'è stato un giallo vero: IL CANNOCCHIALE MI AVEVA FATTO SPARIRE IL POST)

coon ha detto...

ps ANIUEI è DA INCIDERE Sì

egine>ciro ha detto...

ciruzzo qualcosa con il tessere del tuo ultimo post, ci sta, poi quello
che sarebbe bello lo decidiamo noi
solo che è un attimo dopo, tu arrivi
prima, dei due non so chi sia più
felice, per il tag costoso provvederò:)

egine>rip ha detto...

si condivido in toto rip, non tutto possiamo o dobbiamo capire, cìè sempre qualcuno che ci precede.

egine>rip ha detto...

c'è + meglio

egine>coon ha detto...

sarà ma non ti credo, non mi sembra
che tu abbia mancato il tuo spettacolo, neanche per un minuto,
forse ti sarai perso qualcosa dei Pooh, pazienza!

lessi tutto e risposi a te e all'angolo nero

egine>coon ha detto...

coon scusa non ho capito il ps.
Aniuei a new what?

Marcoz ha detto...

Be', io spero almeno, andando in bagno durante l'intervallo, di non rimanere bloccato nel cesso a causa di una serratura difettosa e di perdermi tutto il secondo tempo.

cun ha detto...

U WROTE:è il caso che il mio amico la faccia incidere a fuoco sulla schiena, grazie della collaborazione..
la mia risposta è sì (a quello mi riferivo)

bp ha detto...

a fuoco sulla schiena... non so...potrebbe ghiacciargli i denti.
arrivare dopo 10 min è poca cosa, capire la trama non è importante,anzi è rischioso. difatti, se riesci a capirla durante la tua permanenza allo spettacolo, prima del the end, vuol dire che la fine del primo spettacolo è moolto vicina.

egine>marcoz ha detto...

azzo tutta la vita chiuso nel cesso,
non è da te!

egine>coon ha detto...

grazie coon riferisco!

egine>bp ha detto...

non so come interpretare il tuo post,
accontentati di aver ragione, e tu lo
sai che hai sempre ragione!

egine>bp ha detto...

non so come interpretare il tuo post,
accontentati di aver ragione, e tu lo
sai che hai sempre ragione!

gians ha detto...

ok, ok, tirate fuori il regista del mio film, o almeno ditemi chi è. Di sicuro non Brass. :)

egine>gians ha detto...

azzo gians sei troppo enigmatico
di che regista stai parlando, qui
siamo al post successivo si parla
di vita e di morte, e di quanto ci girano i coglion a non essere delle rockstars, non vorrei sembra offensivo "glottoteta!!!":)))

gians ha detto...

enigmatico? ho risposto a questo: "La vita e' come guardare un FILM. Solo che ti sembra di essere entrato sempre dieci minuti dopo l'inizio dello spettacolo e nessuno vuole raccontarti la trama, cosi' devi capirla da solo. E non hai mai, davvero MAI, la possibilita' di restare per il secondo spettacolo."

quindi mi chiedo, chi ha diretto il mio film? :))))

egine>gians ha detto...

gians mi devi scusare, mi stanno
togliendo ora la camicia di forza
comvinto di essere egine mentre
in realtà sono giulio cesare, ero io
che ero rimasto appeso a quel treno
forse per yuma, il tuo regista non lo
conosco, spero solo che sia uno che
la tiri per le lunghe!!!

la Parda Flora ha detto...

Che se la incida sul culo!
Più tenero e malleabile della schiena...
(si capisce mica che sono di cattivo umore, no? però non faccio previsioni meteorologiche, quindi un passo avanti c'è)
Comunque, qualcosa di molto simile l'ho letto almeno da altri 10 autori diversi...fai un po' tu!
Ciao
f.
ps. ancora con 'sti tags?
alzi la mano chi sa ANCORA DAVVERO USARE L'HTML!
Non che ci voglia tanto, mi dicono... ma i tags sono quelli lì, che si inserivano a tradimento e nascosti nella programmazione delle pagine dei siti, perché venissero individuati solo dai motori di ricerca e simili e quindi attirassero gonzi nella tua ...ragnatela: post sulle specie entomologiche in via d'estinzione? tags: sesso orale, anale, con ovini etc etc.
Poi qualcuno li ha resi equipollenti con le categorie dei post dei blog, e ora si usano semanticamente in quel senso lì, e l'entropia dell'universo è aumentata a dismisura...
Engine, crediammmé.... fregatene!

ps. una delle mie fobie più radicate (e spero, stupide), per il sollievo di Marcoz, è restare chiusa dentro un bagno di un autogrill, mentre la mia famiglia, sbadatamente, si dimentica di me e se ne va allegra (elemento clou!)verso nuove avventure...

1ps ha detto...

Uh ma che palle le sentenze sulla vita
te egio sei la fantastica eccezione di tutto dunque continua così e marchiamolo pure se è il caso
(non ho capito la storia dei 30 euro ma tanto non mi riguarda)

egine>lapardaflora ha detto...

lapidario e sintetico e che altro dire se non che devi essere di cattivissimo umore, il fatto di averlo letto da molto altri autori,
pensi che a noi sia sfuggito?, ma il punto qui è un altro si giostra su quella frase chi ci sta bene e chi non ci sta altrettanbto bene!
sui tags passo perche non me ne frega
un cazzo e penso tu l'abbia capito.
sulla fobia dell'essere dimenticata
in un autogrill ti ricordo un bellismo film Pane e Tulipani interpretato da una magnifica Lucia
Maglietta, spero tu l'abbia visto,
come vedi è facile essere impressionati da cose gia successe o gia scritte, ciao

egine>1ps ha detto...

lo sai che comincio ad amarti anche nella nuova versione di window vista,
si che lo sai vedo che sorridi, per
la tag lascia perdere come hai detto tu non ti riguarda!

Espressione ha detto...

Egine ho messo un tags nel motore adesso faccio i 230km/h.
dì al tuo amico nerd che se la marchi a fuoco all'incontrario sulle piante dei piedi,così se la legge poi allo specchio..
eSp.

egine>espressione ha detto...

riferirollo all'amico:)

GdS ha detto...

mixando il"che mi sono perso" al black monday di marcoz, ho pensato che non mi sto perdendo nulla dell'intervallo (oggi ho tutti i dolori possibili e immaginabili, ma ho fatto un pink-post dedicato alla mia sciatalgia ed ai miei dolori interiori...)

Anonimo ha detto...

epperò io il terzo tempo lo voglio vedere (due li ho già visti, ma non ho letto i titoli di testa...)


GdS

egine>gds ha detto...

vengo a leggere, caro gds qui se non mi sbaglio forniscono solo i titoli di coda, che cosa ci vuoi fare!

gians ha detto...

egine, aspetta, ancora un po' e mi libero io della mia camicia.:)

egine>gians ha detto...

non dico daccordooooo, se no mi scambiano per la wanna marchi!

cuncetta ha detto...

I colpi di scena mi interessano.
Di quelli che rendono la trama complicata ma viva. Emozionante.

egine>cuncetta ha detto...

si cuncetta capisco, scusami se sono sottotono, ma a parte la febbre assai leggera, la batosta presa da espressione sul fatto che il mio nome,
emanuele non è sexy anzi è da pantofole, vai a leggere e metti il tuo nome nel quizzometro, io ne ho inseriti alcuni ma il tuo non hoavuto il coraggio, il tuo socio è superiore alla media, roba da matti!!!

la Parda Flora ha detto...

Certo che conosco quel film, con un delizioso Bruno Ganz, anche se la storia è più una favola che altro. Comunque, già Verdone, a suo modo, qualcosa sugli inaspettati agguati della vita negli autogrill, (che adoro, non so perché), lo aveva detto in Bianco, rosso e verdone, se ben ricordi.
"Furio... "
L'ossessivo-compulsivo che organizzava tutto al secondo, con la stressatissima moglie piemontese.
(e che oggetivamente qualsiasi moglie con un po'di sale in zucca avrebbe piantato in bagno d'autogrill..., così, alla bella spumeggiona!)
:D

la Parda Flora ha detto...

PS. e in ogni modo la mia paura rispetto alle serrature che si incriccano intrappolandoti risale all'infanzia, quindi deve avere radici al massimo più nell'inconscio collettivo (dando per assodato che esita realmente) o nel fatto che sono nata da un parto particolarmnete travagliato con a un certo punto un reale "intrappolamento", piuttosto che nel Dizionario Morandini del cinema.
;-)

egine>lapardaflora ha detto...

si una fiaba giusto come dici,
però quanto mi ha fatto sognare
quel film, quante cose mi ha fatto capire sulle donne, cio che non capisco e perchè Lucia Maglietta non
sia ricoperta di premi come una madonna in processione.

nulla so dell'infanzia tranne che è stata dura:)