venerdì, novembre 30, 2007

lettera a un post mai nato

Carissima butto la palla in alto cosi vediamo se rimbalzando riesce a sfiorare le lettere più
basse le p le q , chissà mai ti scappi da ridere, perché sapere dove stai non è facile, alcuni
pensano che bene o male stai fra le pagine dei libri, altri invece sostengo che sei unicamente
nella tastiera di chi ti vorrebbe scrivere, penso che come al solito sia una questione di fortuna,
molte volte ti ho trovata nei blog degli amici, che non se ne sono accorti e difatti davanti
alla loro porta non c’era nessun nastro rosa od azzurro, tutti ti cercano e ti vorrebbero scrivere,
solo che le parole rimangono sulla punta della lingua, altrimenti saresti nata, si vede che
sulla nostra testa abbiamo il preservativo, ti prego non fare allusioni ciò che c’è da sapere lo sappiamo
da tempo, sta di fatto che i fallimenti non mi scoraggiano e cosi questa lettera mi da la possibilità
di tenermi in contatto con te, sono sicuro che ci incontreremo, come ho detto ci vuole sempre
anche un po di culo, è li che voglio sbattere la faccia, perché vedi io ti immagino come una
bellissima donna che appare e scompare fra le nebbie di una stazione, la dove partono
tutti i post ed è li che cerchi tuo padre e tua madre, per poter finalmente nascere anche
tu, sono sicuro che prima o poi questo dannato preservativo farà cilecca e potremo
finalmente conoscerci, ho fai attenzione alla firma, che qui è pieno di imbroglioni bravissimi
potrebbero facilmente essere loro i genitori, ma non ti fidare passa prima da me.
Tuo affezionatissimo
egine

ps.non ti stupire se qualcuno vorrà aggiungere qualcosa, io stesso lo invito a farlo,
del resto sono curiosi ed ognuno ha qualche impertinenza per farsi bello.

36 commenti:

Espressione ha detto...

mi sdembra che sia nato lo stesso...
eSp.

egine>espressione ha detto...

vuoi dire esp! ma no questa è
solo una dannata lettera per portarmela a letto, forse...

Anonimo ha detto...

Speriamo che arrivi, la lettera.

(quanti non ne son nati non lo sapremo mai)

Marcoz ha detto...

Se poi la lettera è anonima… (ero io)

1ps ha detto...

E' bellissima la spontaneità


(non amo molto il titolo mi ricorda qualcuno...)

egine>marcoz ha detto...

gia pensa oltre a quelli belli che non abbiamo scritto noi, ci sono
un sacco di embrioni che vorrebbeero solo essere coccolati da noi, la lettera arriverà!!

alba ha detto...

anche a me ...

egine>1ps ha detto...

ti ringrazio 1ps, non mi dire che ti
evoca la fallaci!

egine>alba ha detto...

vuoi dire che anche tu , il titolo...

GdS ha detto...

esimio egine, neanche più le lievi ebbrezze alcooliche ci possiamo permettere per creare terreno fertile al sogno del post piuccheperfetto. io però ci provo. improvviso come un Thelonius Monk qualunque, non mi preparo, la sera nel mio hot club aspetto compagni alla session. qualche battuta indimenticabile a volte scappa, no? un nuovo nica's dream, il fraseggio perfetto dell'inutilità!

egine>gds ha detto...

ho ascoltato nics's dream performed
by Briza Brazil, giusto per sapere in che atmosfera volevi scrivere anzi
suonare, la canzone è bella immagino
che Monk l'abbia adagiata sul piano
prima di possederla, eccco con i tuoi amici della session potreste far arrivare la lettera al post mai nato,
enjoy pao have good time!

poldone ha detto...

ci sei quasi. manca davvero poco.
epperò non ce la farai.

egine>poldone ha detto...

ma perchè ho questa sensazione che tu abbia ragione, spero tu abbia anche una risposta

medita partenze ha detto...

Ciao Engine, dato che è la prima volta che mi inserisco nei commenti, ti ringrazio dello spazio e dell'ospitalità!
Ti puoi tranquillizzare ;-) il post mai nato non nascerà mai da un blog solo, ma da tutta la blogo*sfera*, "filtrata" dalla sensibilità di ognuno. E' la complessità della vita con i suoi mille possibili punti di vista che ce lo impedisce. Questo mi affascina: avere la possibiiltà di comporre una visione completa del mondo superando la mia inevitabile autoreferenzialità!
Ciao e grazie ;-)

egine>meditapartenze ha detto...

non sono daccordo, cioè ritengo giusto tutto quello cha hai detto,
ma questa giustezza è una camicia di
forza fatta con la seta, non di ruvida tela, ma cosa cambia?,io
penso che per essere universali
bisogna essere parziali, cioè non
si possa prescindere dalle proprie
visoni per scrivere una storia, se poi di giulietta e romeno ne parla
giorgio faletti diventa una lite
da ballatoio fortunatamente se ne è
occupato Shakespear e tutto è andato per il meglio, si fa per dire:)quindi per me è lecito aspettare quel post anche perchè non so come passare il tempo! ti ringrazio della visita e
spero di rivederti ciao

bp ha detto...

bella lettera. la risposta è arrivata??

la mia impressione è che i post si nascondano sempre sra la I ela F, tirarceli fuori è una faticaccia, perchè quelli sono pigri, a volte sconsolati altre volte scanzonati.
il trucco è schiattarli in corpo, cioè fargli credere che di loro non ti interessa più di tanto. a quel punto s'inorgogliscono e vengono allo scoperto. non far leggere questo commento alla tastiera altrimenti il trucchetto non riesce.
:)))))

rip ha detto...

Credo che il post perfetto sia il post delle fragole. Qualunque cosa significhi,

egine>bp ha detto...

bippi ho provato ma la scritta era
ppppprrrrrrr, tu sai cosa vuol dire, comunque, in cui!!!!

egine>rip ha detto...

posso dire in giro che sei un mio amico:::))

medita partenze ha detto...

Engine, non è per cortesia, ma in effetti hai espresso la sostanza di quello che volevo dire: nessuno ha l'universalità e le storie (e i racconti delle stesse) sono condizionati dalle visioni particolari. Io aggiungevo - forse scolasticamente, ne convengo - che ci possa essere la composizione di un mosaico delle opinioni e delle storie dei singoli per la comprensione e il racconto del complesso contesto...
Bello l'esempio di romeo e giulietta, criptico ma fragoloso il commento di rip :-))
alla prox ;-)

ciromonacella ha detto...

Egine, quella donna non credo esista. Quando la trovi e la spogli scopri che è un mucchio d'ossa con pelle fatta ormai cuoio.
Però il compito di chi cerca è convincerla a nascere, convincere chi legge a ritenerla necessaria. O forse no, io non lo so.
So che so che so che da un po' trovo una certa difficoltà a commentare i post che hanno già molti commenti. Mi pare di entrare in un posto affollato dove tutti si voltano a guardare chi entra, me, in quel caso. O forse non so nemmeno questo.
Però ho visto la tua foto, la tua bella ragazza di allora, e gli amici tutti sorridenti tranne uno. Molto beat.

egine>meditapartenze ha detto...

allora mi sembra che tutto fili liscio e fragoloso, bisognerà che
glielo diciamo a rip che è un
fragolone gigante!

1ps ha detto...

AAAAAAAArghhhhhhhh
;D

egine>ciro ha detto...

Sarebbe come dici un tu una grande delusione se uno si aspettasse veramente di incontrarla, ma è evidente che non accadrà mai,
perchè mai dovrebbe incrociare le nostre strade, la mia no di certo,
forse "Barca ch’attracca al lievitar di nembi" che è in combutta con il re delle parole, comunque il punto è
il commento troppa confusione, hai
ragione, ma allunga il guinzaglio
e lascia qualche parola in libertà,
pur di vedere la tua firma, siamo
disposti a questo tuo sacrifico,
insomma noi non ci rimettiamo mai,
grazie per il beat.

egine>1ps ha detto...

ti è piaciuto Fragolone gigante!

rip ha detto...

Non me l'aveva mai detto nessuno, prima d'ora.

egine>rip ha detto...

mi sono buttato sul divano e ho ronfato come un ghiro ora ce ne andiamo al leon d'oro il miglior cinese di milano, dove mi vanterò con la padrona che ho un amico che si chiama rip ed è spiritosissssssiiimoooooo
a dopo rip

la Parda Flora ha detto...

Engine, io credo che le cose più belle siano sempre quelle che si devono ancora realizzare (sempre a farcela!)
;-)
E forse quelle che restano solo un sogno sono più belle ancora... e qui dovrei dilungarmi sulla mia filosofia di vita, sulle potenzialità dell'indeterminatezza e sul crescere che spesso ci impone una sola forma - un po' come il daimon degli adulti rispetto a quello dei bambini nella bussola d'oro, libro da non sottovalutare nonostante il film ci stia per piombare implacabilmente addosso, e dico questo nonostante il fantasy, tolti quei due o tre nomi mitici che sanno andare oltre l'asfissia del genere, per assurgere a pieno diritto all'epica, genere poco in voga, ma con un suo valore eterno, soprattutto in un tempo che di valori ne ha propio pochini.
Ma, il tutto sarebbe lungo e noioso, perciò mi limito a quanto scritto: se quel post nascesse, temo sarebbe una delusione: meglio resti così, bellissimo e perfetto, come al donna (o l'uomo, barrae la voce d'interesse) che non siamo mai riusciti a conquistare, e che perciò la banalità del quotidiano non ha mai scalfito con e sue miserie, anche se ciò nonostante, abbiamo saputo amare, e magari anche molto, persone ben vive e reali.
Buona serata.
f.

egine>lapardaflora ha detto...

le tue conclusioni sono simili a quanto dice ciro, una delusione
e temo che sarebbe proprio cosi,
quindi lasciamo al caso, e vediamo
se il brodo si allunga,(cit.)
ciao F.

dianna ha detto...

even i dont know your language but i think you have a good blog that seems that you have many comments..regards...

Ugolino Stramini ha detto...

A differenza di ciro, io amo intervenire n-esimo, perché i commenti evidenziano profondità e spessore del post che io non avrei tratto dalla semplice lettura.

Come spesso accade, dimostri una sensibilità d'avanguardia; in tutti i campi in cui l'uomo ha provato a superare se stesso, in arguzia, in coraggio, in bellezza, questa ricerca ha assunto via via una dimensione onirica, nella quale compare una entità fumosa, inafferrabile e indefinibile, la quint'essenza di quella ricerca di migliorarsi.
La pietra filosofale per gli alchimisti, l'isola non trovata, la battuta perfetta per i tennisti, la melodia perfetta per i musicisti, la foto perfetta, la rima perfetta, l'onda perfetta del surfista, e via dicendo.
Ora nasce grazie a te la leggenda del post perfetto.
Tu, grazie alla tua sensibilità, sei il primo che ha avuto l'impressione di scorgerlo, o la strana sensazione di averlo visto svanire in un sogno svanito anch'esso.
Ha ragion ciro, non lo afferreremo mai, anche perché se lo afferrassimo, non sarebbe lui. Ma questo non ci impedirà di cercarlo, non ci distoglierà dall'impressione di averlo intravvisto per un attimo, di avere l'impressione che qualcuno deve essere riuscito a sfiorare il lembo del suo mantello.

Gli scettici? Sai cosa ti dico?
'nto'culo gli scettici!

bp ha detto...

prrrrrrrrrrrrr, ma sei sucoro???
azz lo sberleffo... la tastiera ti ha spernacchiato in faccia!!!!!

disciplina egì...
falla nera!

egine>dianna ha detto...

dear dianna, from what i can read
u are fron bandung indonesia, well
its a great pleasure to welcome you,
of course i dont know what are u actually selling, the fact that u judge a blog by the number of comments, sounds strange to me, so
wahtever you are trying to advertise,
it dosent really help me, best
regards

egine>ugolino ha detto...

caro ugolino, non so come ringraziarti delle bellissime parole
che hai avuto per questo post, ti devo confessare, che giunto a dove
dici "ora nasce grazie a te la leggenda del post perfetto" mi aspettavo che mi mandassi a fare in culo, punendomi per essermi montato la testa:) tu invece e menomale sei
rimasto sul pezzo, vorrei solo dirti
che questa del post perfetto, forse
può sembrare una novità, ma credo
che molti bloggers l'abbiano evocato prima di me, naturalmente io l'ho visto qualche volta, ma
come ho detto non puo essere un solo testimone a dirlo, su cio che segue mi trovi daccordo, c'è quell'ultimo pezzo del lembo del mantello, che mi ha ricordato
Benigni non so se tu l'hai visto,
Sanguinetti dice che è per piccoli borghesi e poi altre malignità, per
me è stato bellissimo, ti ringrazio
ancora ciao

egine>ugolino ha detto...

dimenticavo n'to culo gli scettici
alla sanguinetti

egine>bippi ha detto...

scriverei di tutto per mettereti allegra cara bippi, in cui