martedì, novembre 27, 2007

il periodo b.


Come vedrete il post rispetterà appieno quel titolo, in realta
si è trattato di un breve periodo, tre mesi, in cui ho lavorato per l'Exportex,
dove mio cognato era dirigente, l'importatrice ufficiale della brillantina
Brylcream, quel lavoro fu prima di vendere le macchine elna, quindi diciamo nell'estate del 1960, la brillantina cominciava a subire delle flessioni nelle
vendite, per cui si imponeva una strategia di marketing molto aggressiva,
mio cognato decise di creare due carovane, una per tutto il nord italia e l'altra per il sud, cosi composte due fiammanti MG decapottabili rosse, purtroppo ne ho trovato
una bianca, sormontata da un enorme cartello con la scritta Brylcrem, cartello
inamobibile, e due tubi Brylcream che ora vi mostro

ora mettete un motore morris a questo tubo gli aggiungete 4 ruote ed ecco il favoloso tubo brylcream, essendo un raccomandato io guidavo la MG, mentre il capocarovana
era confinato sul tubo, qui l'MG, poi ditemi se non ero fortunato

il nostro compito non era cosi difficle dovevamo distribuire circa un paio di milioni
di volantini, nelle piazze principale all'ingresso degli stadi e cosi via, qualche
problema sorgeva nei trasferimenti perche evidentemente io e l'altro sulla Mg
arrivavamo con largo anticipo i tubi non facevano più di 50 km ora, e in più
alla minma salita cominciavano a fumare fra le bestemmie dei conducenti, ad ogni tappa ci accorgevamo di che fascino fossero dotate le due decapottabile, per cui
i giri in macchina dimostrativi con le belle ragazze del luogo erano la norma,
come vedete la strategia marketing, ben lungi dall'essere aggressiva, si riduceva
alla distribuzione di volantini, che dopo un mese quando il capocarovana si
accorse che io non ero li per controllarlo, finirono in gran parte nell'adige
o in faccia alla gente festante che ci correva incontro, un altra cosa che ricordo
furono i tamponamenti fra di noi, perchè una volta tutti riuniti prima di entrare
in città formavamo un carovana, davanti il tubo, l'aspetto mostruoso non gli nuoceva,
dietro le due mg e a chiudere l'altro tubo, la curiosità della gente era ai massimi
sopratutto per le decapottabili, per cui noi distratti dalle belle ragazze lungo
il percorso andavamo a sbattere contro quello davanti, creando molte risate, dimenticavo indossavo una tuta bianca stretta alle caviglie tipo formula 1,
è stato molto bello perchè come ho gia detto in quell'italia festante c'era molto
spazio per la meraviglia.

14 commenti:

Espressione ha detto...

cuffia di cuoio?
occhialoni?
eSp.

egine>espressione ha detto...

no esp la tuta e basta, loro pensavano che fosse un lavoro!

Davide ha detto...

una prima svolta dev'essere arrivata col sopraggiungere del Gel, se avessi promosso il gel anziché la brillantina, diciamolo, la poesia schiattava.

egine>davide ha detto...

davide tu dici in che senso?, non sarà
mica la storia del voltaren che fa voltare le renne!

Davide ha detto...

azz, egio, vacci piano con 'ste battutone di mattina.
Tema
Usi e costumi attraverso il '900: la brillantina e il gel.

o.t.
ho votato le foto dal Gians!

rip ha detto...

Sì, eri fortunato.

egine>davide ha detto...

daviduzzo io votato gians ugolino te
e bippi, ho il cuore in pace!

egine>rip ha detto...

bravo rip sai riconoscere i colpi di culo !

bp ha detto...

eccola la macchinuzza di egignu...
eheheh in anteprima la vedemmo...!!!
:)))

egine>bp ha detto...

bippi bella è, sai che figurone facevo anche con il cartello sopra:)

bp ha detto...

marò :)))))))

egì postaci le foto di te brillantinato a iosa :=)

egine>bippi ha detto...

nun la tengo! però ti posso postare una foto di me che è un po all'origine dei miei mali, ma bisogna
attendere che la corsa della MG si fermi!

gians ha detto...

che meraviglia, un post splendido e una MG ancora piu' splendida. Da disoccupato ne sognavo una, ora dopo anni, guido qualcosa di simile.

egine>gians ha detto...

un sogno lungo un po di anni!